Dimensioni in fase di avvio

Ho intenzione di aprire un centro di abbronzatura. Che consigli mi può dare circa la dimensione in fase di avvio?

In fase di avvio (start up), una delle decisioni da prendere consiste proprio nelle dimensioni (numero di cabine e lampade abbronzanti) del centro che apriremo. Se sapessimo quante persone si recheranno nel nostro centro per comprare i nostri servizi la risposta sarebbe molto semplice; il problema è che non possiamo conoscere tale numero a priori, perciò dobbiamo fare ipotesi e previsioni, in base ai clienti presenti sul territorio dove sarà ubicato il centro, la loro frequenza di acquisto, i concorrenti presenti.

Un utilissimo strumento che ci può aiutare a prendere decisioni circa le dimensioni del centro e la sua capacità produttiva consiste nella ”break even analysis” (analisi del punto di pareggio).

Ecco come fare: individuiamo i costi di avviamento e gestione del centro e suddividiamoli in costi fissi (cioè tutti quei costi che non variano al variare della quantità di sedute erogate, come l’affitto dei locali, le quote ammortamento delle macchine, ecc.) e costi variabili (costi che variano al variare delle sedute erogate: energia necessaria al funzionamento della macchina, materiale di consumo come creme, salviette, rulli di carta ecc.). Ora, con una semplice equazione possiamo calcolare la quantità di sedute che mi permetterà di pareggiare i costi totali del mio centro (punto di pareggio).

Quantità X (punto di pareggio) = Costi fissi totali / Margine di contribuzione per unità di prodotto

Dove il margine di contribuzione per unità di prodotto corrisponde alla differenza tra prezzo di vendita di ogni seduta e somma dei costi variabili della stessa.

Perciò se abbiamo individuato due soluzioni (due centri con superficie differente o lo stesso centro con lay-out che prevedono un numero differente di macchine abbronzanti), stabilito un prezzo di vendita della seduta possiamo stimare l’utile o la perdita delle soluzioni al variare dei flussi di clientela.

La “break even analysis” è uno strumento matematico, utile ma che non tiene conto di alcune importanti questioni:

  • spesso si utilizzano diverse cabine con diverse lampade (doccia, lettino, viso; alta, bassa pressione; con o senza aria condizionata; ecc.) per differenziare l’offerta e il listino (chi gestisce un centro sa bene quanto sia importante avere diverse combinazioni di servizio/prezzo);
  • bisogna prevedere gli sviluppi anche di lungo periodo: se apro un centro con poche lampade raggiungerò più facilmente e in tempi più rapidi il punto di pareggio, ma presto la capacità produttiva sarà insufficiente e risulterà problematico e dispendioso dover realizzare lavori di ampliamento e perciò in questo caso sarebbe stato molto più economico essere “più grandi” sin dall’inizio.

A proposito di ampliamento: prima di decidere di aumentare il numero di cabine è necessario fare un’analisi di come viene utilizzata l’attuale capacità produttiva; spesso ci sembra insufficiente solo perché l’affluenza dei clienti si concentra in alcune ore del giorno o in particolari giorni della settimana. In questo caso, prima di realizzare opere di ampliamento, spesso è consigliabile provare a sfruttare meglio la capacità produttiva attuale decongestionando i picchi di domanda, per esempio con offerte promozionali.

Prosegui la lettura dei seguenti servizi dedicati nel marketing scegliendo la domanda dalla colonna alla tua destra.